Il Friuli Venezia Giulia e i sapori della sua tavola

Affacciato sul mare Adriatico e circondato dalle montagne, il Friuli Venezia Giulia, pur essendo una regione di modeste dimensioni, racchiude in sé diversi paesaggi. Il suo territorio è formato da vette, grandissimi boschi, ma anche pianure agricole rese ricche dall’abbondanza dell’acqua dei mari e dei fiumi. Uno scenario che viene completato dalla presenza di lagune e lunghe spiagge sabbiose.

Una varietà di paesaggi che, inevitabilmente, si riflette sulla cultura e sulla cucina friulana.

Gastronomia: i piatti tipici del Friuli Venezia Giulia

La cucina friulana ha risentito nel corso dei secoli delle influenze provenienti dai popoli che vi hanno abitato, oltre che, naturalmente, della sua particolare morfologia. La coesistenza di mare e montagna ha infatti dato vita a diverse preparazioni culinarie tipiche, sia di terra che di mare.

Tuttavia, possiamo affermare che i piatti tipici friulani sono prevalentemente piatti di terra.

Zuppe e minestroni sono dei capisaldi delle ricette friulane. Una delle preparazioni più tipiche è il minestrone di fagioli e orzo. Diffusi anche i risotti e gli orzotti, da provare sicuramente, il riso e fasoi alla friulana.

Gli amanti della pasta ripiena non possono lasciarsi sfuggire i Cjarsons, dei ravioli ripieni generalmente di carne, uova, formaggio e spezie aromatiche. O ancora, tra le specialità friulane abbiamo i pitzus, degli gnocchi di pane grattugiato, uva passa, zucchero, erbe ed uova, bolliti e serviti con carne di maiale.

Tra i secondi, invece, troviamo il frico e la polenta, una pietanza povera, realizzata con formaggio, patate e cipolle, o il musetto con la brovada, uno dei piatti tipici del Friuli Venezia Giulia.

Selvaggina, polli e conigli cotti al forno e in padella e accompagnati con la polenta sono un vero e proprio punto di forza della regione. La polenta accompagna spesso anche la trippa.

Di contaminazione ungherese è il gulash, altro piatto tipico friulano, qui servito asciutto o in zuppa. Origini slave ha invece il Cevapcici, un piatto che ha come ingredienti principali le salsicce di manzo, agnello e maiale, insaporite da forti spezie e cotte alla griglia.

Tra i piatti friulani di pesce, invece, uno degli ingredienti più diffusi e adoperati è la trota. In forno, alla griglia, o come condimento per i primi piatti, si tratta di un pesce molto usato a livello regionale. Dal mare, invece, da provare assolutamente sono le sarde fritte.

Friuli Venezia Giulia intavoliamo

Prodotti agricoli e prodotti tipici friulani

In Friuli Venezia Giulia, l’agricoltura seppur di dimensioni modeste ha una produzione di qualità. Pensiamo ad esempio alla viticoltura e ai vini che vengono prodotti, come il Tocai e il Merlot, esportati in tutto il mondo.

In generale, possiamo dire che la parte coltivata del Friuli Venezia Giulia è la fascia bassa della pianura, altamente fertile e strutturata.

Le coltivazioni più diffuse sono il granoturco, la segale, le barbabietole da zucchero, il tabacco e la frutta. Negli ultimi decenni si è diffusa la coltivazione del mais.

Tra i prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia più diffusi e apprezzati, troviamo l’aglio di Resia, con i suoi piccoli bulbi rossastri e un aroma intenso. O ancora, le albicocche e le ciliegie, o le varietà di radicchio selvatico, tra cui il radicchio rosso di Gorizia.

Gastronomia Friuli Venezia Giulia intavoliamo

Carni e salumi friulani

Per quanto riguarda carni e salumi, in Friuli Venezia Giulia esistono degli ottimi prodotti derivati da carne di maiale. I suini sono presenti da sempre nella regione, con razze ormai scomparse.

Tra i salumi più diffusi sul territorio troviamo i prosciutti crudi, lo speck, la brusaula-pindulis, il culatello e la pancetta stesa. Non dimentichiamo il muset, realizzato con il muso del maiale.

Anche i salumi così detti “arrotolati” sono qui di indubbia qualità. Pensiamo al lardo arrotolato, al guanciale, alla pancetta o alla costa.

Tra le preparazioni più particolari, troviamo il salame d’oca, un misto di carni crude di oca e di maiale. O ancora, la pitina, una polpetta di vari tipi di carne, capriolo, camoscio, pecora o capra, aromatizzata con aglio e pepe nero, passata nella farina di mais e fatta affumicare.

Il Pestàt di Fagagna è un insaccato friulano molto tradizionale, realizzato da lardo fresco macinato, unito a verdure, erbe aromatiche e spezie. Da provare è anche la Lonza, o Brusadule.

Tra i salumi friulani più tipici troviamo anche la Pindula, il Filett ed il salame Friulano.

È d’obbligo, naturalmente, nominare il prosciutto San Daniele e le altre varie tipologie di prosciutto crudo, realizzate nelle loro varianti. Come il Sauris e il Cormons, leggermente affumicati. Famosissimo anche il prosciutto cotto di Trieste, che è possibile trovare con o senza osso, in crosta di pane o in caramello salato.

Salumi Friuli Venezia Giulia intavoliamo

Formaggi friulani

Il Friuli Venezia Giulia non è certamente una delle regioni italiane più conosciute per la produzione dei formaggi. Tuttavia, sul territorio, è possibile trovare dei prodotti tipici friulani gustosi e di qualità.

Come ad esempio il Cuc, o il Montasio Dop, un formaggio realizzato con latte intero, proveniente da mucche di razza frisona, bruna alpina e pezzata rossa.

Tra i formaggi più antichi, troviamo il Formaggio salato della Carnia, prodotto nella valle d'Arzino. La sua particolarità è la conservazione in salamoia ai fini della maturazione. In salamoia è immerso per il suo affinamento anche il Formaggio Salmistrà.

La strica è un altro formaggio tipico friulano composto da striscioline di formaggio. Anche nel Friuli Venezia Giulia è possibile consumare degli ottimi formaggi di Malga, caprini freschi e stagionati. Da provare, sicuramente, è il Salato, un formaggio morbido ottenuto da latte di mucca.

Formaggi Friuli Venezia Giulia intavoliamo

Prodotti tipici friulani: l’olio

L’olio extravergine di oliva del Friuli Venezia Giulia ha una qualità molto elevata. Ottimo sul piano salutistico, è ricco di vitamine, antiossidanti e polifenoli. Il suo sapore è piccante e amarognolo.

La varietà principale di olivo coltivata è la “Bianchera”, ma sono diffusi anche il Leccino, il Pendolino, il Maurino, il Frantoio, il Grignan e il Leccino del corno.

La produzione di olio extravergine di oliva del Friuli Venezia Giulia vanta alcuni oli di eccellenza, a denominazione di origine protetta, tra cui il più conosciuto olio extravergine di oliva Tergeste DOP. La zona di produzione di questo olio riguarda l’intero territorio della provincia di Trieste, nella regione Friuli Venezia Giulia.

In generale, è possibile affermare che gli oli della fascia collinare friulana abbiano un sapore più delicato, rispetto a quelli prodotti sulla riviera di Trieste, più intensi nel colore e nel sapore.

Olio Friuli Venezia Giulia intavoliamo

Vini del Friuli-Venezia Giulia

La produzione di vino è molto importante nella Regione Friuli-Venezia Giulia. Nonostante il territorio sia a prevalenza montuoso e quindi poco adatto alle esigenze della vite, qui vengono prodotti dei vini di qualità pregiata, conosciuti in tutto il mondo.

Il Friuli è sempre stato un territorio conosciuto soprattutto per i suoi vini bianchi, ma anche i vini rossi mantengono degli standard qualitativi molto elevati.

Tra i vini bianchi friulani più conosciuti, uno dei più rinomati è il Friulano, conosciuto anche con il nome Tocai. A questo si aggiungono il Sauvignon Blanc, i Pinot Grigio e Bianco, il Verduzzo (specialità locale) e lo Chardonnay.

Il Picolit è un vino bianco da dessert ad alta gradazione alcolica, ottenuto dalle omonime uve. Molto conosciuta è la DOCG del Ramandolo, prodotta da uve Verduzzo.

Tra i vini friulani di colore rosso più rinomati, troviamo un’interessante espressione di Cabernet. Specialità locale è il Refosco, prodotto con uve del vitigno Refosco dal Peduncolo Rosso, e sicuramente lo Schioppettino, prodotto esclusivamente nel comune di Prepotto, in provincia di Udine.

Vini Friuli Venezia Giulia intavoliamo

Specialità friulane: i liquori

I liquori tipici del Friuli Venezia Giulia non sono molti, ma sono di qualità.

Tra quelli più conosciuti, ad esempio, troviamo il Cjariei, o liquore cjariei al kummel, realizzato con i semi del finocchietto di montagna o cumino, lasciati macerare nella grappa bianca.

Da assaggiare, sicuramente la Crema di pere, il Maraschino, il Mirtillo, il Nocino e il Pino mugo.

Molto conosciuto è anche l’Amaro Udine. Indissolubilmente legato alla tradizione friulana, è un ottimo digestivo. È realizzato con estratti di erbe, radici, frutta e caramello.

Nocino Friuli Venezia Giulia intavoliamo

Dolci tipici friulani

La tradizione dolciaria friulana risente molto delle influenze dell’alta scuola viennese. Nella regione, ad esempio, sono prodotte due torte tipiche della cucina austriaca, la Sacher e la Dobos.

Più tradizionali e proprie della regione sono, invece, la Gubana e il presniz (o presnitz), due dolci friulani molto simili nel ripieno, fatto per lo più di uva passa, uova, noci, nocciole e pinoli.

Tipica è anche la Pinza pasquale di Trieste, un dolce molto soffice e accompagnato spesso da cioccolata o marmellata.

Verso la zona montana vengono prodotti krapfen, strudel di mele e crostate. Non dimentichiamo, infine, il tiramisù, entrato nella lista dei Prodotti agroalimentari tradizionali (Pat) italiani come tipicità friulana.

Gubana Friuli Venezia Giulia intavoliamo

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.