Vota questo articolo
(2 Voti)

Riso e verza, uno dei piatti tipici del Molise, più antico e salutare. Ecco come realizzarlo e quali sono i suoi benefici per l’organismo

Riso e verza, un piatto sano, ma anche gustoso, una delle preparazioni più antiche della tradizione culinaria molisana.

La verza, ortaggio spesso sottovalutato, può essere un vero e proprio toccasana per l’organismo. Ecco allora come realizzare questo piatto, garantendo un risultato da leccarsi i baffi.

Ricetta riso e verza: dal procedimento alle proprietà degli ingredienti

Le ricette con la verza, spesso, appaiono come soluzioni poco appetitose, soprattutto per chi non è abituato a consumare primi piatti di verdure.

Eppure, nascoste nelle tradizioni regionali, possono trovarsi delle ricette gustose e leggere, da riproporre anche ai propri ospiti.

È il caso, ad esempio, del riso con la verza, una delle ricette molisane più antiche e salutari. Non solo le proprietà della verza rendono questo piatto ottimo per la nostra salute, ma il procedimento consente di realizzare una preparazione gustosa e saporita.

Il cavolo verza e i suoi benefici per la salute

La verza è un ortaggio che fa parte della famiglia delle Crucifere. Parente del cavolo cappuccio, è molto simile a questo alimento come sapore e proprietà. La differenza è nelle foglie, che sono grinzose, grandi e croccanti.

Si tratta di un ortaggio principe delle diete ipocaloriche, in quanto presenta un elevatissimo contenuto di nutrienti, a fronte di un apporto calorico veramente molto basso. Basti pensare che una porzione di 100 grammi apporta solo 27 kcal. Di queste, il 6% è dato dai carboidrati e il 2% dalle proteine.

Al suo interno sono presenti vari tipi di vitamine: A, C e vitamina K. La verza è una grande fonte di minerali. Consumarla significa dare all’organismo potassio, ferro, fosforo, calcio e zolfo, elementi essenziali per la costituzione di cellule e tessuti.

Le sue proprietà sono innumerevoli e confermate da diversi studi. Ad esempio le proprietà diuretiche, grazie al suo apporto di potassio e al suo basso contenuto di sodio. Numerosi studi hanno anche confermato la capacità di queste piante di proteggere l’organismo dai tumori. Merito degli isotiocianati, delle sostanze che stimolerebbero le cellule a produrre bioenzimi, atti a contrastare la degenerazione del DNA:

Ottime antiossidanti, grazie all’elevato apporto di vitamine E e C e di sulforafano, le verze stimolano la motilità intestinale e fungono da protezione per la mucosa dello stomaco.

Un toccasana per la salute.

Verza intavoliamo

Risotto con la verza - Ingredienti

Ma passiamo ora alla realizzazione di questa saporita ricetta regionale. Per preparare un ottimo risotto con verza serviranno pochi ingredienti, molto semplici da trovare nelle nostre dispense.

Ecco le dosi per 4 persone:

  • 200 grammi di riso
  • 1 cavolo verza
  • 1 cipolla di piccole dimensioni
  • 2 pomodori pelati
  • 1 bicchiere di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.
  • formaggio grattugiato

Il formaggio grattugiato conferisce una nota di sapore in più al piatto. Per questo, non indichiamo le quantità, che dipenderanno dai gusti personali di chi prepara la pietanza, o degli invitati che andranno a consumarla.

Come si fa il riso e verza - Procedimento

Innanzitutto, pulite e lavate accuratamente la verza e in seguito tritatela.

In un recipiente abbastanza capiente, mettete abbondante olio e la cipolla, precedentemente tritata finemente. Aggiungete la verza, che dovrà soffriggere.

Unite i due pomodori, il riso, aggiustate di sale e fate cuocere a fiamma moderata.

Di tanto in tanto, aggiungete un po’ di acqua calda, perché la preparazione deve risultare molto morbida. Non brodosa, ma cremosa.

Una volta che il riso sarà cotto, togliete il tegame dal fuoco. Fate riposare il riso per qualche minuto e procedete alla mantecatura con il formaggio grattugiato. Un’idea in più per il riso con verza potrebbe essere aggiungere della pancetta tagliata a dadini all’interno del soffritto.

Ricette con la verza tipiche del Molise: la Mastecanza Molisana

Le ricette con la verza non si limitano al risotto, ma sono veramente tantissime. Una delle ricette tipiche del Molise a base di verza, oltre a essere il riso, è anche la Mastecanza Molisana.

Si tratta di una ricetta di Natale, a base di verdure e di peperoncino piccante.

La sua preparazione è molto semplice e prevede l’utilizzo di ventresca e patate. Ecco gli ingredienti:

  • Una verza
  • mezzo kg di patate
  • 100 grammi di ventresca
  • 1 bicchiere di olio evo
  • Un peperoncino piccante
  • sale q.b.
  • 1 aglio
  • pane casereccio tagliato a fette

Pulite la verza, lavatela e tagliatela a fette. Le patate, una volta lavate, andranno tagliate invece in pezzi grossi.

Fate lessare la verza in acqua salata e a metà cottura unite le patate.

A parte, in un tegame, fate soffriggere la ventresca tagliata a pezzetti con aglio, olio e peperoncino. Quando le verdure saranno cotte, scolatele e unitele al soffritto. Mescolate bene per una decina di minuti e, se necessario, aggiungete l’acqua di cottura della verza.

Versate la zuppa in un’insalatiera, schiacciate il composto fino a ottenere una purea e consumate caldissima, accompagnata con fette di pane casereccio abbrustolito e condito con aglio e peperoncino.

Altro in questa categoria: Baccalà e patate »

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.