Vota questo articolo
(2 Voti)
Regione: Basilicata
Tipologia di prodotto: Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria

Descrizione

I "biscotti glassati" sono una specialità dell'arte dolciaria lucana che ormai sono diventati famosi in tutta Italia.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito i biscotti glassati nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Basilicata (PAT).

Caratteristiche

Il tipico biscotto glassato lucano si caratterizza proprio per la sua "glassatura bianca".

Quest'ultima si ottiene grazie alla fase di "glassatura", ovvero facendo sciogliere lo zucchero in acqua bollente e di conseguenza ricoprendo il dolce interessato, facendo poi raffreddare il tutto.

Lo zucchero della glassa può essere "aromatizzato" a piacere a seconda dei gusti e del dolce che si sta creando.

Si possono distinguere varie essenze di glassatura come per esempio:

  • la glassa al succo di limone;
  • la glassa con liquore, in particolare quello di anice e il fragolino.

Ingredienti

Gli ingredienti necesssari per la preparazione dei biscotti glassati sono semplicissimi e li potete reperire in qualsiasi supermercato.

Per quanto riguarda gli elementi che andremo a mischiare per l'impasto dei biscotti glassati abbiamo:

  • 1 kg di farina;
  • 300 g di zucchero;
  • 5 uova;
  • 100 g di olio;
  • 20 g di ammoniaca per dolci;
  • 2 bustine di vanillina;
  • latte q.b.

Invece in merito alla glassa dei biscotti glassati dovete procurarvi:

  • 300 g di zucchero;
  • 1 albume d’ uovo;
  • limoncello.

Infine, se vorrete decorare i vostri biscotti glassati, potrete utilizzare dei confettini colorati.

L'unico accorgimento che dovrete avere, sarà quello di non aggiungerli a glassa bollente, ma attendere che si intiepidisca un pochino affinchè i confettini non si sciolgano del tutto!

Preparazione

Cominciamo con la preparazione dei biscotti glassati, quindi seguite attentamente la nostra ricetta e vedrete che il risultato sarà assicurato!

Anzitutto dovete:

  • versare su una spianatoia la farina a fontana;
  • unire le 5 uova e seguite aggiungendo l’ olio, lo zucchero, l’ammoniaca per dolci e le bustine di vanillina;
  • lavorate con le mani tutti gli ingredienti per qualche minuto;
  • incorporate il latte tiepido ed andate avanti lavorando l’impasto fino ad ottenere una pasta semidura.

A questo punto sarà necessario dividere l’impasto a metà, e poi:

  • con cada parte farete un rotolino spesso come un "pollice";
  • taglierete dei tronchetti lunghi 2 cm circa conferendogli la forma di un "ovale".

Prendete una teglia e rivestitela con della carta da forno, adagiateci la pasta e mettete il tutto in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 10/15 minuti.

Trascorso questo tempo di cottura sfornate i biscotti glassati e lasciateli intiepidire.

Passiamo alla preparazione della glassa dei biscotti e quindi:

  • montate a neve ferma un albume d’uovo e tenetelo da parte;
  • in una pentola versate lo zucchero e ricopritelo con dell’acqua;
  • mettete il tutto sul fuoco a fiamma media e aspettate che lo zucchero si sciolga.

Togliete dal fuoco lo zucchero e riponetelo in una ciotola, a questo punto:

  • aggiungete l’ albume montato a neve e continuate a mescolare;
  • nell'eventualità che la glassa non dovesse staccarsi, allora aggiungete qualche goccia di limone.

Tagliate la glassa appena creata a metà e su una delle due parti aggiungete qualche goccia di limoncello!

Versate con attenzione la glassa sui biscotti e prima che si asciughi, decorateli con una spruzzata di confettini colorati!

Degustazione

Alla prova assaggio, i biscotti glassati tipici lucani si presentano piuttosto morbidi e si caratterizzano per il loro gusto divinamente delizioso.

La colorazione dei biscotti glassati è "bianca candida" e diventa rosata qualora la glassa venga realizzata con il "fragolino".

Questi dolcetti glassati sono una golosissima prelibatezza tipica del periodo pasquale, nonostante ciò, oggi li possiamo trovare in commercio in qualsiasi periodo dell'anno!

Conservazione

Queste bontà vanno conservate rigorosamente in luogo fresco e asciutto.

Altro in questa categoria: « Pizza rustica Toma »

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.