Vota questo articolo
(1 Vota)
REGIONE: Sicilia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Dolci

Descrizione

Sono numerosi i dolci legati alle "Festività dell'anno", soprattutto quelli di Pasqua o di Natale.

Certificazioni 

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la cucciddata nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Storia

Come capita con molte altre preparazioni tipiche, non molti anni fa era tradizione nelle case siciliane cucinare moltissimi di questi biscottini natalizi.

La ricetta si tramanda di generazione in generazione per tutelarne la sopravvivenza.

Caratteristiche

Durante il periodo natalizio i forni di molte regioni cominciano ad accogliere preparazioni tipiche dall'aspetto invitante e dai sapori caratteristici.

Nella regione Sicilia, oltre a moltissimi altri dolci deliziosi, a Natale si consumano dei dolcetti detti "cucciddata".

Sono detti anche cucciddati, biscotti dalla caratteristica forma "circolare", simili a piccole coroncine.

Ingredienti

Gli ingredienti utilizzati per la preparazione della sfoglia dei cucciddati, ricetta tipica siciliana sono:

  • 1 kg di farina 00;
  • 350 g di zucchero;
  • 350 g di strutto o margarina;
  • una buccia grattugiata di arancia;
  • 4 uova;
  • un pizzico di sale fino;
  • un cucchiaino di lievito per dolci;
  • latte q.b.

Invece, per preparare il ripieno dei cucciddati dobbiamo utilizzare:

  • 1 kg di fichi secchi;
  • 400 g di confettura di albicocche;
  • 200 g di uva passa;
  • 150 g di mandorle;
  • 150 g di noci;
  • 150 g di nocciole;
  • 150 g di cioccolato fondente;
  • 2 cucchiai di rum;
  • 1 bicchiere di Marsala;
  • buccia di 1 mandarino.

L'utilizzo di ingredienti calorici come il cioccolato, la frutta secca ed il miele, rende questi biscotti un dolce tipicamente "invernale", fatto per essere consumato nei mesi freddi.

Preparazione

Cominciamo con la preparazione della pasta frolla dei cucciddati, pertanto:

  • mettete la farina, lo strutto o la margarina e un pizzico di sale nel mixer e attivate per qualche minuto;
  • otterrete un composto “sabbioso” che andrete a riporre in una ciotola;
  • aggiungete lo zucchero, le uova e andata avanti a impastate velocemente con la punta delle dita;
  • se necessario unite alla preparazione qualche cucchiaio di latte,  fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo.

A questo punto dovrete:

  • avvolgere il panetto di pasta frolla nella pellicola da cucina e riponete in frigorifero per un’oretta.

Per ottimi risultati, sarebbe più opportuno preparare la frolla e la farcia il giorno prima di infornare!

Nel frattempo dedicatevi al ripieno, quindi:

  • mettete in acqua calda l’uva passa e fate rinvenire;
  • togliete il picciolo dai fichi e sbollentateli un minuto aggiungendo all’acqua  un cucchiaio di rum.

Scolate il tutto e fare raffreddare.

Frullate la frutta secca grossolanamente nel mixer, riponetela in una ciotola, unite i pinoli e l’uvetta scolata e strizzata

Quando i fichi sono freddi procedete in questo modo:

  • metteteli nel mixer insieme alla confettura di albicocca e  alla buccia del mandarino e frullate;
  • versate il composto di fichi e confettura nella ciotola contente la frutta secca;
  • unite il cioccolato fondente tagliato a coltello;
  • mescolate bene tutti gli ingredienti e riponete la ciotola in frigorifero per almeno un’ora.

A questo punto:

infarinate il piano di lavoro, prelevate la pasta frolla dal frigorifero e stendetela in uno strato sottile realizzando tanti rettangoli;

  • disponete al centro del rettangolo un buon quantitativo di ripieno;
  • sigillate bene i bordi e capovolgete il rotolino di cucciddato.

Con un coltello ben affilato tagliate il cucciddato trasversalmente, realizzando tanti pezzetti che riporrete in una teglia ricoperta da carta forno.

Proseguite fino ad esaurimento di tutti gli ingredienti. Infornate a 180 gradi per 13/15 minuti.

Non appena i vostri cucciddati saranno completamente freddi, spolverizzate con zucchero a velo oppure spennellateli con un velo di marmellata/miele e poi fate aderire sulla superficie degli zuccherini.

Curiosità

In alcune preparazioni, i cucciddati somigliano più a "fagottini ripieni di frutta secca", mentre la cucciddata, o bucellato, è anche una ciambella tipica della Sicilia, decorata con frutta candita.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.