Vota questo articolo
(1 Vota)
REGIONE: Sicilia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Dolci

Dolci da ricorrenza

Preparati in occasione della Festività dei Defunti del 2 Novembre, le "ossa di morto" sono biscotti ottimi per essere conservati e inzuppati nel vino al momento del consumo.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito le ossa di morto nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Caratteristiche

Una ricetta realizzata con ingredienti semplici, quella di questi biscotti secchi molto croccanti e dalla sapidità avvolgente.

Aromatizzati con due spezie d'eccezione, la cannella e i chiodi di garofano, le ossa di morto sono dolci diffusi in tutto il territorio siciliano, nonostante la mancata omogeneità nella denominazione.

Il loro nome, infatti, varia da zona a zona.

Al riguardo, è importante sottolineare come in alcune aree dell'isola questi dolci secchi prendano il nome di "nucàtuli" oppure "mustazzoli".

Entrambi i dolci non hanno nulla in comune con le ossa di morti, che si contraddistinguono per la loro singolarità.

Ingredienti

Gli ingredienti necessari per la preparazione delle ossa di morto sono:

  • 300 g di farina;
  • 75 ml di acqua;
  • chiodi di garofano;
  • 300 g di zucchero;
  • cannella in polvere.

Preparazione

Cominciamo la preparazione delle ossa di morto in questo modo:

  • in una ciotola mescolare la farina insieme alla polvere di cannella;
  • mettere sul fuoco un pentolino con all'interno i chiodi di garofano, l'acqua, zucchero e non appena il tutto sta per bollire, togliere dal fuoco;
  • poco alla volta versare la farina e continuare a mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio.

Una volta pronto l'impasto, versarlo su un piano precedentemente infarinato e lasciare raffreddare per qualche minuto.

Nonostante il composto sia ancora "tiepido", dopo averlo lavorato con le mani dovete:

  • formare dei filoncini spessi circa 2 cm e tagliarne dei tocchetti di circa 4 cm l'uno;
  • su ciascun tocchetto dovrete incidere 3 taglietti superficiali;
  • prendete un vassoio con della carta da forno e riponete le vostre ossa di morto una a fianco all'altra;
  • lasciarle riposare per 3 giorni coperte da un foglio di carta forno.

Passati i 3 giorni le ossa di morto si presenteranno con un colore più scuro alla base e saranno molto più asciutte.

Utilizzando la teglia da forno, prendete un foglio di catra da forno, bagnatelo e strizzatelo sucessivamente dovrete:

  • inumidire la base delle ossa di morto e posizionarle sulla teglia distanziate;
  • con il forno preriscaldato a 180 gradi, informate i vostri biscotti per circa 10/15 minuti;
  • le ossa di morto saranno pronte quando lo zucchero, sciogliendosi, formerà una base caramellata, "separandosi" dalla parte bianca che rimarrà vuota;
  • a questo punto potrete sfornare le ossa di morto, lasciatele raffreddare e servitele "fredde".

Presentazione

Assemblati in due parti, questi biscotti sono bicolore:

  • una parte superiore bianca e dall'estrema friabilità;
  • una parte inferiore scura e molto più consistente.

Tradizioni

Una caratteristica piuttosto unica, che viene ottenuta per mezzo del "metodo di riposo" messo a punto dalle mani esperte delle massaie siciliane.

Queste ultime lasciavano riposare l'impasto al sole, fino a quando la superficie non fosse risultata bella secca.

Utilizzavano questo metodo affinchè il differente grado di umidità tra la parte esterna ed interna del composto, durante la cottura, potesse permettere la dissociazione fra la parte farinosa e quella zuccherina.

Quest'ultima precipitando sul fondo della teglia si cristallizzava trasformandosi in caramello scuro.

Al contrario, la parte farinosa non precipitando si modificava in un involucro candido e molto friabile.

Grazie a questa particolarità, le ossa di morto oltre che per la loro bontà e la loro fragranza si contraddistinguono anche per la loro estetica.

Cookies Notice

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.