Testa di turco

Vota questo articolo
(1 Vota)
REGIONE: Sicilia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Dolci

Descrizione

La "testa di turco", "testi di Tùrcu" nel dialetto locale, è un goloso dolce al cucchiaio tipico della pasticceria siciliana, in particolare della provincia di Palermo, nel comune di Castelbuono.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la testa di turco nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Tradizioni

Come scritto sopra, la testa di turco è un dolce al cucchiaio esclusivo del Borgo Madonita di Castelbuono.

A differenza dell’omonimo "dolce di Scicli", che è un grosso bignè, la testa di turco di Castelbuono è un dolce costituito da strati di sfoglie fritte simili alle frappe che vengono intervallati da crema di latte e abbondanti spolverate di cannella.

Risalente alla "tradizione gastronomica Araba", la testa di turco viene oggi preparata soprattutto in occasione del Carnevale, anche se è possibile trovarla nelle pasticcerie della zona in tutti i periodi dell'anno.

Ingredienti

In generale, per la creazione di questo dolce sfiziosissimo, gli igngredienti sono semplicissimi e di facile reperibilità!

Per la preparazione della "sfoglia" della testa di turco ci servono i seguenti ingredienti:

  • 100 g di farina 00;
  • 1 uovo;
  • un cucchiaio di zucchero semolato;
  • un pizzico di sale;
  • olio di semi q.b.

Continuiamo con la preparazione degli ingredienti necessari per la creazione della "crema" della testa di turco, quindi munitevi di:

  • 500 ml di latte;
  • 100 g di zucchero;
  • 50 g di amido per dolci;
  • 1 scorza di limone.

Infine per la "guarnizione" della vostra testa di turco sono necessari:

  • cannella in polvere q.b.;
  • gocce di cioccolato;
  • confettini di zucchero;
  • codine di zucchero.

Preparazione

Cominciamo quindi con la preparzione della testa di turco ed iniziamo dalla sfoglia.

Prendete una terrina e iniziate unendo:

  • l'uovo;
  • il cucchiaio di zucchero;
  • il sale;
  • la farina.

Una volta aggiunti tutti gli ingredienti, amalgamate, e se necessario incorporate dell'acqua a filo, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

A questo punto, stendete l'impasto con il supporto di un mattarello, cercate di dare alla pasta uno spessore "sottilissimo" al fine di ricavarne delle lasagnette.

Ora dovrete passare alla fase della "frittura", quindi:

  • in una padella a bordi alti versate una quantità di olio sufficiente per friggere;
  • raggiunta la temperatura ideale per la frittura, immergete le vostre lasagnette nell'olio di semi;
  • quando le lasagnettecominceranno a dorarsi e inizieranno a spuntare le bolle, toglietele dall'olio e riponetele su carta assorbente;
  • lasciatele scolare bene in modo che perdano l’olio in eccesso.

Passiamo alla fase successiva, ovvero quella della preparazione della "crema" della nostra testa di turco

Prendete un pentolino e versateci quasi tutto il latte, abbiate cura di tenerne un pochino da parte in un bicchiere, poi aggiungete:

  • la scorza del limone;
  • lo zucchero.

Amalgamate gli ingredienti e cuocete a fiamma moderata.

Intanto che il latte si riscalda, versate l'amido setacciato in una scodella e procedete facendolo sciogliere con il latte freddo rimanente, da versare a filo.

A questo punto unite l'amido al latte nel pentolino e mescolare di continuo con l'aiuto di una frusta.

Una volta che il composto comincia ad addensare, toglietelo dal fuoco.

Passiamo alla fase di definizione della testa di turco!

Prendete una pirofila e sul fondo di quest'ultima stendete uno strato di sfoglia, poi:

  • versate a parte della crema in maniera omogenea;
  • cospargete di cannella in polvere.

Ripetete l'operazione alternando gli strati di sfoglie, di crema e cannella fino a concludere con la cannella in polvere.

Conservate la testa di turco in frigorifero per almeno un paio d'ore.

Trscorso questo tempo, rimuovetela dal frigorifero e procedete con la fase di guarnizione.

A piacere, potrete guarnire la vostra testa di turco con:

  • gocce di cioccolato e/o codine o confettini di zucchero colorati.

Finalmente il vostro dolce è pronto per essere servito ai vostri ospiti.

Buon essert!