Vota questo articolo
(1 Vota)
REGIONE: Basilicata
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Gastronomia

Descrizione

Il "migliaccio", è una specialità della cucina tradizionale lucana, diffuso soprattutto nella zona nord-occidentale della Basilicata.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito il migliaccio nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Basilicata (PAT).

Caratteristiche

Si tratta di:

  • una soffice, ma compatta torta rustica.

Realizzata con:

  • farina di mais;
  • latte;
  • uva passa;
  • formaggio grattugiato.

La migliaccio è un piatto semplice e sostanzioso, tipico di una cucina povera e contadina e che è l' ideale per accompagnare minestre e zuppe di verdure e ortaggi.

Preparazione

Per la preparazione del migliaccio, si procede come segue:

  • anzitutto sarebbe opportuno procurarsi del "lievito madre";
  • questo va dapprima impastato con 500 gr di farina di frumento 00;
  • lasciarlo lievitare fino a che avrà raddoppiato il suo volume.

Perché la "lievitazione" sia ottimale occorreranno, d'inverno, anche dodici ore.

Trascorso questo tempo si deve:

  • formare con 1 kg di farina di granturco a grana fine, una fontana sulla spianatoia;
  • si versa nel foro centrale, un po' alla volta dell'acqua calda appena salata e si comincia a impastare amalgamando acqua e farina;
  •  aggiungere il panetto di frumento lievitato e lavorare per bene;
  •  aggiungere un po' alla volta anche 200 gr di sugna di maiale e amalgamare tutti gli ingredienti.

Quando l'impasto sarà diventato omogeneo, aggiungere:

  • 150 gr di grana;
  • 150 di pecorino grattugiato;
  • 150 gr di uva passa, precedentemente ammorbidita nell'acqua calda.

Si aggiusta di sale e di pepe continuando ad amalgamare il tutto.

Cottura

Il migliaccio va versato in una teglia unta e infarinata e infornato a 200° per circa un'ora, finché la superficie non apparirà dorata.

Ingredienti

 Gli ingredienti per la preparazione del migliaccio sono:

  • lievito madre;
  • farina di frumento 00;
  • acqua calda appena salata;
  • sugna di maiale;
  • grana grattugiato;
  • pecorino grattugiato;
  • uva passa;
  • sale;
  • pepe.

Degustazione

Il migliaccio può essere consumato appena sfornato o conservato in ambiente fresco fino a 4-5 giorni.

Si sposa bene con un vino rosso e corposo come l'aglianico del Vulture.

Cookies Notice

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.