Pomodoro di Belmonte

Vota questo articolo
(5 Voti)
Regione: Calabria
Tipologia di prodotto: Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati
Certificazioni: DE.CO; PAT

Descrizione

Il "pomodoro di Belmonte" è una varietà tipica calabrese che prende il nome dalla provincia di Cosenza, Belmonte Calabro.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito il pomodoro di belmonte nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Calabria (PAT).

Il pomodoro di Belmonte è l'unica varietà italiana che vanta il marchio De.Co. (Denominazione Comunale di Origine).

Origini

Questa varietà di pomodoro ha origini che risalgono al '900, quando ad importarlo in Italia fu un emigrante locale, Guglielmo Mercurio, dopo essere tornato da un viaggio in America.

Caratteristiche

Il pomodoro di Belmonte si divide in due varietà diverse:

  • gigante e cuore di bue.

Il pomodoro di Belmonte gigante ha un peso medio di 1 kg o 1 kg e mezzo, ma con la giusta cura può raggiungere anche i 3 kg.

Questa particolare varietà è molto amata per la consistenza carnosa della polpa e per il sapore non acido, inoltre, è ottimo per essere consumato crudo o leggermente scottato per condire la pasta.

Il pomodoro di Belmonte cuore di bue, invece, è più piccolo ed ha un peso medio di 500/600 grammi.

Questo pomodoro ha una polpa molto soda, un sapore molto dolce ed è quasi completamente privo di semi.

Coltivazioni

L'ambiente ideale per la coltivazione del pomodoro di Belmonte , è quello di collina, con terreni profondi e di medio impasto.

Le piantine del pomodoro di Belmonte vanno interrate durante il mese di aprile, ad una distanza di 50-60 centimetri l'una dall'altra e in file distanti almeno 120 centimetri.

Le piante possono arrivare anche ai 2 metri di altezza, per questo necessitano di un supporto.

Degustazione

Il modo migliore per gustare i pomodori di Belmonte è quello di tagliarli a fette e condirli con olio e sale.

Altro in questa categoria: « Rafioli Nepitelle »