Vota questo articolo
(2 Voti)
REGIONE: Puglia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Frutta

Descrizione

Nell'Alto Salento non mancano gli ulivi e gli "alberi di fico".

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito il fico secco mandorlato nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Puglia (PAT).

Presentazione

Il fico della vaerità Dottato, chiamato anche "Ottato", è una varietà di fico di origine italiana.

Questa qualità, la troviamo maggiormente nell’Italia Meridionale.

Il fico Dottato, non è presente solo in meridione, lo possiamo trovare anche nelle zone collinari, dove si trovano piante di fico sparse in moltissime aziende agricole delle province di:

  • Arezzo;
  • Firenze;
  • Prato.

Per quanto riguarda l’origine del suo nome, sono state formulate diverse proposte, ma gli etimologi sembrano più inclini a ritenere il nome della pianta legato al toponimo Ottati, che sarebbe un comune dell'attuale provincia di Salerno.

I frutti prodotti dalla pianta del fico Dottato sono da sempre molto apprezzati e, nella zona di San Michele Salentino (località in provincia di Brindisi), vengono lavorati per creare un dolce tipico autunnale, povero di ingredienti, ma ricco di sostanza e di sapore:

  • il "fico secco mandorlato".

Questi frutti presentano:

  • una buccia dal colore verde brillante;
  • una polpa, ricca e gustosissima, di tonalità ambrata.

Essiccazione

La raccolta dei fichi Dottato, avviene in estate e la procedura della loro essiccazione prevede che vengano aperti a metà, adagiati su graticci di canne e lasciati al sole per una settimana.

Durante l'essiccazione sono protetti da un telo traspirante e vanno girati periodicamente, affinché la loro disidratazione sia omogenea.

Processi

Conclusa l'essiccazione, i fichi vengono immersi in acqua di mare bollente per circa due minuti, al fine di "sterilizzarli" e "ripulirli" da eventuali impurità.

In un secondo momento, vengono lasciati asciugare in un ambiente chiuso e fresco.

Ingredienti

Dopo 5 giorni circa dal completamento dell'essiccazione e della disinfestazione, all'interno di ciascun fico viene inserito:

  • un pezzetto di scorza di limone;
  • un seme di finocchietto;
  • una mandorla, precedentemente sbucciata e tostata.

I fichivengono quindi chiusi e cotti al forno, a una temperatura di 100° C, per circa 20 minuti.

Una volta raffreddati, li si può conservare in recipienti di vetro per confetture.

In cucina

Vogliamo proporvi una ricetta semplice, ma appetitosa, ovvero quella dei:

  • fichi secchi mandorlati al cioccolato.

Ingredienti

Gli ingredienti che andremo ad utilizzare per questa ricetta sono:

  • 1 kg di fichi freschi;
  • mandorle sgusciate q.b.;
  • noci sgusciate q.b.;
  • cioccolato fondente q.b.

Preparazione

Cominciamo con la preparazione dei fichi secchi mandorlati al cioccolato quindi:

  • lavate e liberate i fichi dalle bucce, tagliateli in due e metteteli su una teglia che va esposta all’aperto, alla luce diretta del sole;
  • questa fase di essiccazione può durare anche alcuni giorni,di tanto in tanto i fichivanno rivoltati, in modo che si essicchino efficacemente da un lato e dall’altro.

Prendete le mandorle e le noci e con l’aiuto di un mixer, tritatele bene e mescolatele.

A questo punto prendete:

  • due metà dei fichi precedentemente essiccati, allargateli con le mani dal lato dei semi e posizionate una manciata di mandorle e noci tritate all’interno di una delle due metà;
  • richiudete e schiacciate con le mani le due metà, come a creare nuovamente il fico originale, però appiattito;
  • continuate in questo modo fino al termine dei fichi.

Cn il forno preriscaldato a 180 gradi, mettete i fichi in forno e fateli cuocere per circa 10 minuti.

Una volta cotti, lasciateli raffreddare e nel frattempo dovrete occuparvi di fondere il cioccolato, così:

  • in un padellino a bagnomaria, fate sciogliere il cioccolato fondente;
  • con delicatezza, prendete i fichi ed immergeteli uno ad uno nel cioccolato;
  • abbiate cura di voltarli dolcemente su cada lato, in modo tale che vengano interamente ricoperti;
  • eseguita questa operazione per tutti i fichi, li andrete a disporre su della carta da forno affinché il cioccolato si solidifichi.

Potrete conservare i vostri fichi secchi mandorlati al cioccolato in un luogo fresco e asciutto, e se vorrete li potrete consumare anche a distanza di 2 mesi!

Cookies Notice

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.