Vota questo articolo
(0 Voti)
REGIONE: Puglia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Vegetali trasformati

Descrizione

Quando si parla di "tradizioni ultra centenarie", magari questa locuzione sembrerebbe banale ed abbastanza prevedibile!

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la pastinaca ti santu pati nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Puglia (PAT).

Caratteristiche

In realtà, delinea in maniera essenziale il concetto che si vuole esprimere.

I prodotti alimentari, siano essi coltivati o allevati, sotto intendono dei caratteri:

  • sociali;
  • culturali;
  • filosofici;
  • politici;
  • e a volte anche religiosi.

In questo senso, la "pastinaca ti santu pati" non poteva che porsi come esempio più lampante.

E' un ortaggio che si coltiva prevalentemente in Puglia , nella penisola salentina.

Presentazione

L'aspetto cromatico e la morfologia della pastinaca ti santu pati sono parecchio interessanti:

  • è allungata ed irregolare;
  • con una lunghezza che varia dai 15 ai 25 cm;
  • un peso tra i 70 ed i 100 gr;
  • le tonalità di colore invece sfumano dal viola del fusto, alle striature gialle della parte superiore ed inferiore;
  • è succosa e molto profumata anche se insieme alla croccantezza, sono peculiarità tipiche dei primi tre giorni successivi alla coltura.

Dopo questo lasso di tempo infatti, la carota appassisce e perde di consistenza.

Il nome della pastinaca ti santu pati (la carota di Sant'Ippazio), gli `stato dato in onore al Santo Patrono della città.

Territorio

La pastinaca ti santu pati predilige terreni ampi e con un'altissima concentrazione di fosfati.

La durata del ciclo colturale varia tra gli 8 ed i 9 mesi, interessando principalmente il periodo da Marzo ad Ottobre.

Novembre, Dicembre, Gennaio e Febbraio sono definite le epoche di raccolta.

Maturazione

Cade a pennello allora, la fiera del 19 Gennaio che celebra la festività sacra di Sant'Ippazio perché coincide con il periodo di completa maturazione del prodotto.

Le materie prime da fornire al terreno sono:

  • letame maturo;
  • acqua, due volte al dì.

E' abbastanza intuitivo immaginare che la raccolta sia da compiere a mano per non rischiare di rovinare la compattezza della carota.

Proprietà nutritive

La pastinaca ti santu pati è conosciuta ed apprezzata in tutta Italia per le sue proprietà nutritive in quanto ricca di alfa e beta carotene e di altri agenti antiossidanti.

Per tale motivo, gli impieghi in cucina coprono una vasta gamma:

  • dagli yogurt;
  • ai ravioli;
  • senza tralasciare i dolci come la carrot cake.
Altro in questa categoria: « Orecchiette con le cime di rapa Arancino »

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.