Vota questo articolo
(1 Vota)
REGIONE: Puglia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Vegetali trasformati

Descrizione

Il "pomodoro regina" è un prodotto tipico pugliese dalle origini antichissime.

Certificazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito il pomodoro regina nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Puglia (PAT).

Presentazione

Coltivato nelle terre dell'alto Salento fin dalla metà dell' 800, rimpiazzò in parte le piantagioni di cotone ormai in declino.

Il pomodoro regina trae il nome dalla tipica forma "a corona" del peduncolo in fase di maturazione.

Appartenente alla famiglia dei Solanum Lycopersicum, presenta:

  • bacche piccole e tondeggianti;
  • la buccia, di un colore rosso intenso poiché ricca di licopene;
  • piuttosto spessa ed aumenta la conservabilità del prodotto, nonché la resistenza ai parassiti.

Semina e raccolto

Specie autoctona, il pomodoro regina viene coltivato in aridocoltura, in terreni salmastri che conferiscono il tipico sapore dolce-acidulo.

La raccolta avviene tra Luglio e Settembre.

Una parte viene destinata alla vendita, mentre la restante viene conservata all'asciutto in apposite cassette per favorire l'appassimento della buccia.

A Settembre, quando il cotone è pronto per la "filatura", il pomodoro regina viene legato dal peduncolo a ramasole.

I grappoli di pomodoro regina, vengono così appesi alle volte dei "trulli" e delle "masserie" per venire consumati ad aprile dell'anno successivo.

Un tempo, chi possedeva più "ramasole" godeva di un certo prestigio sociale e di ricchezza.

Proprietà salutari

Il pomodoro regina è ricco di:

  • vitamine A, B, C, E, K e PP;
  • costituisce un alleato per la salute di cuore e vasi sanguigni, perché privo di grassi e di conseguenza nemico del colesterolo cattivo.

Degustazione

Puoi impiegarlo in cucina per la preparazione di passate oppure di conserve per saporiti antipasti e contorni, da gustare con formaggi e salumi.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.