Vota questo articolo
(4 Voti)
REGIONE: Sicilia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Dolci
CERTIFICAZIONE PRODOTTO: PAT

Descrizione

Il "mandorlato", il biscotto riccio siciliano prodotto nel comune di Palma di Montechiaro, nella provincia di Agrigento, è una vera delizia che racchiude in sé tutta la dolcezza delle "mandorle siciliane" e del profumo inebriante degli "alberi di limone".

Cenni storici

Le origini del mandorlato, affondano le radici nel lontano Settecento quando la produzione di questi biscotti avveniva esclusivamente per l'opera laboriosa delle Monache del Monastero di clausura del Santissimo Rosario presente in paese.

I biscotti ricci siciliani, sono stati poi resi celebri dal romanzo "Il Gattopardo".

Il romanzo pubblicato postumo nel 1958, racconta come il Principe di Salina amasse degustare i biscotti ricci di mandorle preparati, secondo una ricetta antica, dalle suore di clausura del Monastero delle Benedettine di Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento.

Per questo motivo, i biscotti ricci siciliani sono anche conosciuti come "Ricci del Gattopardo" e sono diventati celebri in tutto il mondo per essere stati citati in questo capolavoro della letteratura italiana da cui Luchino Visconti trasse l’omonimo film nel 1963.

Si è soliti associarli al periodo delle festività natalizie ma, sulle tavole di un siciliano, è possibile trovare i "mandorlati" praticamente in tutto l'anno.

Inseriti nella lista dei 239 prodotti tradizionali della Sicilia, i più comuni sono quelli alle "mandorle", ma sono frequenti anche i "biscotti ricci di noci".

Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito il mandorlato nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Presentazione

La tipica forma del mandorlato è quella di una S allungata, ma esiste anche la variante rotonda con una ciliegia candita al centro.

Il tipo di biscotto più diffuso è quello con le mandorle.

Il mandorlato o biscotto riccio siciliano si presenta:

  • con delle scanalature;
  • hanno una lunghezza di circa 10 cm;
  • il loro impasto viene tradizionalmente eseguito a mano.

Ingredienti

Di seguito vi proponiamo una ricetta per la creazione dei biscotti ricci di mandorle.

Gli ingredienti sono semplicissimi e facili da reperire, inoltre la ricetta è alla portata di tutti!

Per la preparazione di circa 50 biscotti ricci di mandorle sono

  • 1 Kg di mandorle;
  • 700 gr di zucchero;
  • 200 gr di farina di grano tenero;
  • 3 o 4 uova;
  • 1 buccia di arancia grattugiata;
  • 1 buccia di limone grattugiata.

Lavorazione

Cominciamo con la preparazione dei biscotti ricci di mandorle, seguite attentamente le nostre indicazioni e vedrete che il successo sarà assicurato!

Per prima cosa dovrete:

  • immergere le mandorle in una pentola piena di acqua che bolle per circa 2 minuti, in questo modo le potrete successivamente pelare e asciugare bene;
  • tritate finemente le mandorle e versatele sul piano di lavoro;
  • aggiungete gradualmente tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

A questo punto, dovrete inserire l’impasto nell'apposito imbuto e di conseguenza:

  • pressate e tagliate i biscotti ad una lunghezza di circa 10 cm;
  • dategli la caratteristica forma a S;
  • spolverizzate con lo zucchero e sistemateli in una teglia.

Cottura

Per quanto riguarda la cottura, dovrete preriscaldare il forno ad una temperatura di 180°, successivamente infornate i vostri biscotti ricci di mandorle e lasciateli cuocere per almeno 15/20 minuti.

Capirete che i mandorlati saranno pronti, quando cominceranno a dorarsi leggermente.

Una volta cotti, tirateli fuori dal forno e lasciateli riposare affinché si raffreddino.

Degustazione

Ogni momento della giornata è adatto per consumare i mandorlati!

 Questi biscotti gustosissimi e fragranti sono delle vere e proprie "specialità tipiche siciliane", sono adatti per una colazione con caffè e latte oppure con una semplice tazza di tè caldo.

Li potrete gustare sia a merenda che come dolcetto sfizioso per un dopo pasto.

Per quanto riguarda la conservazione, sappiate che si possono conservare tranquillamente nel congelatore!

Altro in questa categoria: « Guammelle Cuddura »
Cookies Notice

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.