Vota questo articolo
(1 Vota)
REGIONE: Sicilia
TIPOLOGIA DI PRODOTTO: Dolci

Descrizione

Le "crespelle" siciliane sono un fritto ottimo come aperitivo, antipasto o cibo da passeggio.

Certificazioni

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito le crespelle nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Sicilia (PAT).

Storicità

Il nome "crespella" proviene dal termine latino "cripus" che significa "arricciato, ondulato" o dal termine greco κρίσπος (krìspos "avvolto"', "arrotolato").

L'attuale preparazione delle crespelle avviene con la "farina di frumento", che divenne comune solo nel IX secolo.

Nel Medioevo erano preparate con acqua e vino al posto del latte.

Le crespelle in Francia sono un simbolo tradizionale di “amicizia” e di “alleanza” e i mezzadri le offrivano ai loro padroni.

Le crespelle vengono cucinate tradizionalmente in occasione della Candelora, il 2 Febbraio, si usava esprimere un desiderio quando si voltava la crespella nella padella.

Questo piatto viene consumate soprattutto nell'occasione della Candelora, poiché nel V secolo dei pellegrini francesi furono accolti, proprio alla Candelora, da Papa Gelasio I.

Solo dopo essere ritornati in patria, i pellegrini diffusero la pietanza!

Finger food

Le crespelle sicule sono considerate un "finger food", ovvero uno stuzzichino da mangiare come spuntino sfizioso o da accompagnare al buffet dell'aperitivo.

Tradizione

La ricetta tradizionale siciliana le vede arricchite con ricotta e acciughe, sappiamo, però, che nel resto d'Italia, ne esistono altre versioni, tipo:

  • col prosciutto cotto e mozzarella;
  • con un ripieno di formaggio (tipiche del Nord Italia).

Street food

Le crespelle sono una specialità della rosticceria siciliana, spesso vendute presso stand gastronomici di cucina tradizionale locale, soprattutto in occasioni di fiere, feste paesane e sagre.

Si servono nel cartoccio: un cono realizzato con la carta grezza che si usa per confezionare il pane.

Se acquistate come cibo da strada, si gustano durante le passeggiate, come snack sfizioso o spezzafame.

Ingredienti

Gli ingredienti per 4 porzioni:

  • 200 g di farina;
  • 200 ml di acqua;
  • 5 g di lievito per salati;
  • 1 cucchiaino di sale;
  • 1 pizzico di zucchero;
  • 1 cucchiaio di ricotta di latte vaccino;
  • acciughe a piacere;
  • 1 pentola colma di olio di semi per friggere.

Lavorazione

Si prepara un impasto con la farina setacciata, l'acqua, il sale, il pizzico di zucchero ed il lievito precedentemente sciolto in acqua calda.

Si deve ottenere un composto molto morbido e la pasta deve lievitare per almeno 2 ore.

Mentre la pasta lievita, si devono pulire le acciughe e mescolarle, intere, alla ricotta.

A questo punto bisognerà prelevare dei pezzetti di impasto, farcirli con un po' di composto di ricotta e acciughe, e dar loro una forma più o meno tondeggiante.

Cottura

A questo punto la crespella va fritta, in abbondante olio di semi bollente, fino a perfetta doratura.

Degustazione

Le crespelle si servono caldissime, appena preparate.

Varianti

Vi mostriamo come preparare una variante delle crespelle salate, ovvero:

  • le  "crespelle dolci".

Queste sottili frittatine sono a base di farina, latte e uova e possono essere farcite a piacere, per esempio con:

  • marmellata;
  • crema di nocciole;
  • crema di pistacchi;
  • cioccolato e molto altro ancora.

Vediamo come si realizzano!

Ingredienti

Gli ingredienti, utilizzati nella preparazione di circa otto crespelle dolci sono:

  • 130 g di farina 00;
  • 2 uova;
  • 250 ml di latte;
  • 40 g di burro;
  • 10 g di zucchero;
  • mezzo cucchiaino di vaniglia oppure una bustina di vanillina;
  • 10 g di zucchero.

Preparazione

Cominciamo con la lavorazione delle crespelle dolci, quindi:

  • sciogliete il burro a bagnomaria e lasciatelo intiepidire;
  • in una ciotola setacciare la farina insieme allo zucchero e alla vaniglia;
  • sbattete leggermente le uova e unitele al composto;
  • unite il burro intiepidito e il latte.

Con l’aiuto di una frusta a mano, continuate a mescolare fino ad ottenere una pastella liquida e senza grumi.

Con una pellicola, coprite il composto e lasciatelo riposare come minimo per 30 minuti.

Trascorsa questa mezz’oretta, scaldate sul fuoco una piccola padella antiaderente, ungetela con un pezzo di burro, poi:

  • toglierla dal fuoco e versatevi al centro un mestolino di pastella;
  • inclinare la padella in modo da ricoprirne bene tutto il fondo;
  • far cuocere per circa 1 minuto, poi girare la crespella e cuocere anche l’altro lato.

Quando la crespella sarà pronta, trasferitela su un piatto e continuate a preparare le altre crespelle dolci fino ad esaurimento di tutto il composto.

Le crespelle dolci sono finalmente pronte per essere servite a grandi e piccini!

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.