Vota questo articolo
(3 Voti)

Le "lagane e ceci" sono un primo piatto locale realizzato grazie all’unione di pasta fresca e legumi, per mangiar sano con gusto.

Lagane e ceci è uno dei piatti tipici della Basilicata, che si tramanda da madre in figlia da generazioni.

Dalla cucina lucana si è diffuso anche nelle regioni vicine, diventando così una delle ricette più amate della cucina tradizionale italiana.

Si tratta di:

una variante della pasta e ceci che, non a caso, è molto amata nel Sud d'Italia, soprattutto in Campania, Calabria e ovviamente in Basilicata.
Le lagane e ceci si distinguono però per:

l'utilizzo di un tipo particolare pasta fresca, che assomiglia un po' alle tagliatelle ma in un formato più largo.
Si tratta di una preparazione molto povera, come da tradizione contadina, che con pochi ingredienti riesce a portare in tavola delle prelibatezze uniche.

Un piatto che, se preparato a dovere, risulta cremoso e profumato, in grado di riscaldare anima e corpo in inverno e dare la giusta energia in estate.

Origini

Le lagane sono una pasta fresca fatta in casa fin dal lontano 35 A.C.,  sono state gustate e lodate perfino dal poeta Orazio.

Erano solite essere mangiate con carne e pesce, o aggiunte alle minestre e alle verdure.

Per molti anni rimasero un piatto locale, finché si trovò il modo per conservarle più a lungo.

Una volta preparate, venivano esposte al sole affinché si asciugassero totalmente.

E così le lagane cominciarono a diffondersi anche nelle regioni vicine, guadagnandosi un posto tra le ricette tipiche di tutto il Meridione.

Proprietà benefiche

Se qualcuno vi ha detto che i ceci fanno ingrassare e di eliminarli dalla vostra dieta, non ascoltatelo!

I ceci sono legumi che non dovrebbero mai mancare nella vostra alimentazione, perché ricchi di proprietà e benefici per l'organismo.

Posseggono molte vitamine, come:

  • la Vitamina A;
  • la Vitamina B6;
  • la Vitamina C.


Sono ricchi di Sali minerali come:

  • ferro;
  • calcio;
  • magnesio;
  • potassio;
  • selenio;
  • manganese.

Se optate per i ceci neri, la quantità di ferro presente è ancora più elevata.

Mangiare ceci vuol dire:

  • combattere il colesterolo cattivo;
  • migliorare la circolazione;
  • vincere la stitichezza.


Ma i ceci fanno ingrassare veramente?

Per fortuna è solo un falso mito.

È vero che i ceci secchi contengono 361 Kcal per 100 grammi e che sono i più calorici tra i legumi, ma hanno un basso indice glicemico, e quindi sono un alimento ideale per chi segue una dieta e vuole stare attento alla linea.

In cucina

Se utilizzate ceci secchi, lavateli sotto l'acqua corrente per eliminare tutte le impurità.

Poi metteteli a bagno a temperatura ambiente in una ciotola e lasciateli in ammollo almeno 12 ore.

I ceci vanno ricoperti completamente d'acqua, in proporzione di 3 litri ogni 500 grammi.

Attenzione a non superare le 24 ore di ammollo e aggiungete il sale solo a fine cottura (altrimenti i ceci si induriscono).  

Ingredienti

Per preparare lagane e ceci per 4 persone occorrono:

  • 350 g di farina di semola;
  • 150 g di farina 00;
  • 250 ml di acqua;
  • 500 g di ceci secchi;
  • aglio;
  • 150 g di guanciale;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • 1/2 cucchiaio di bicarbonato;
  • prezzemolo;
  • sale e pepe.

Preparazione

La preparazione di lagane e ceci è un po' lunga, come tutte le ricette con i ceci secchi (per via dei tempi di ammollo).

Ma la soddisfazione che proverete nel mangiarlo ripagherà dell'attesa.

Iniziamo con l'impasto per la pasta fresca, quindi:

riscaldate in un pentolino 250 ml di acqua con un pizzico di sale finché non diventa tiepida;
su una spianatoia disponete le due farine a fontana e versate al centro l'acqua;
mescolate ben bene e lavorate l'impasto fino a ottenere un panetto liscio e sodo;
se la consistenza del panetto dovesse risultare troppo morbida, aggiungete un po' di farina, se invece è troppo dura, aggiungete un po' di acqua;
coprite il panetto con un canovaccio e lasciatelo riposare per almeno 1 ora.
Mentre il panetto per fare le lagane riposa, passate alla preparazione dei ceci.

Se avete i ceci secchi, ricordate di iniziare la preparazione la sera prima, lasciando i legumi in ammollo per almeno 12 ore con un mezzo cucchiaino di bicarbonato, a questo punto:

prendete i legumi che avete in ammollo e sciacquateli ben bene sotto l'acqua corrente;
versateli in una pentola molto larga e ricopriteli completamente d'acqua perché per lessare i ceci per bene dovrete cuocerli almeno 2 ore.
Mentre i ceci cuociono, trascorsa l'ora di riposo, lavoriamo il panetto per realizzare le lagane:

dividete in due il panetto e con il mattarello iniziate a stenderli uno per volta, formando delle sfoglie di circa 3 millimetri di spessore;
tagliate delle strisce, ciascuna larga circa 4 centimetri e lunga 8 (anche se non sono perfette, non importa, si tratta di pasta fresca fatta in casa con le vostre mani e verrà apprezzata ancora di più);
mettete le strisce a riposare su un vassoio molto largo, facendo bene attenzione a non sovrapporle.
A questo punto, sarà necessario attendere la cottura dei ceci.

Quando saranno quasi cotti, passate alla preparazione del guanciale.

In una padella fate riscaldare l'olio con uno spicchio d'aglio, che lascerete soffriggere ben bene, poi:

tagliate a dadini il guanciale, unitelo in padella e lasciate rosolare per qualche minuto;
togliete l'aglio e unite il guanciale ai ceci cotti, che lascerete molto acquosi per permettere la cotture delle lagane;
calate la pasta fresca nell'acqua dei ceci a bollore e lasciatela cuocere per circa 5 minuti;
aggiustate di sale e pepe se necessario e servite ben caldi.

Altro in questa categoria: « Baccalà e peperoni

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.